Riconosciuto ENCI FCI dal 1999

 

IL LAGOTTO ROMAGNOLO

   

È un cane specializzato nella ricerca del tartufo su qualsiasi tipo di terreno; unica razza riconosciuta con questa attitudine. Si tratta di un'antica razza da riporto in acqua, presente fin dal XVI secolo, nelle valli di Comacchio e nelle lagune ravennati e diffusasi, a partire dal XIX secolo, nelle pianure e nelle colline romagnole con la specifica funzione di cane da tartufi. Tipico cane da acqua, di mole medio-piccola, mesomorfo, quadrato; l'aspetto generale è rustico, forte e ben proporzionato, se ne intuisce la funzionalità nel lavoro. L'espressione è attenta, intelligente e vivace. Mentre lavora esibisce passione ed efficienza, sfruttando la innata attitudine alla cerca e l'eccellente olfatto. L'istinto venatorio è stato cancellato, così non viene distratto dal selvatico. Affettuoso e legatissimo al padrone, è anche un eccellente cane da compagnia, molto addestrabile.

Standard del Lagotto Romagnolo***:

  • Paese d'origine: Italia.

  • Utilizzo: Cane specializzato nella ricerca del tartufo su qualsiasi tipo dì terreno.

  • Classificazione F.C.I.

  • Gruppo 8° - cani da riporto, da cerca e da acqua.

  • Sezione 3° cani da acqua.

  • N. 325/bis.

Brevi cenni storici - Antica razza da riporto in acqua presente fin dal XVI secolo nelle valli di Comacchio e nelle lagune ravennati e diffusasi poi, a partire dalla fine del XIX secolo, nelle pianure e nelle colline romagnole con la precisa funzione dì cane da tartufi.
Aspetto generale - Il Lagotto Romagnolo è un cane di mole medio-piccola, di aspetto rustico, fortemente costruito e molto ben proporzionato, con pelo fitto e ricciuto a tessitura lanosa. La conformazione generale è quella di un leggero mesomorfo il cui tronco sta nel quadrato, armonico rispetto al formato (eterometria) e disarmonico rispetto ai profili (alloidismo).
Proporzioni importanti - La lunghezza della testa raggiunge i 4/10 dell'altezza al garrese. La lunghezza del muso è inferiore di 2/10 rispetto alla lunghezza del cranio (cioè il muso corrisponde al 44% circa della lunghezza totale della testa). L'altezza del costato è alquanto inferiore al 50% dell'altezza al garrese e può sfiorare il 44% di tale altezza.
Comportamento e carattere - La funzione del Lagotto Romagnolo consiste nella ricerca del tartufo, lavoro che svolge con passione ed efficienza sfruttando la sua innata attitudine alla cerca e l'ottimo olfatto. Avendo cancellato l'istinto venatorio, nel suo lavoro non viene distratto dal selvatico e può considerarsi l'unico vero specialista per la ricerca del tartufo. Sobrio, intelligente, affettuoso, attaccatissimo al padrone e facilmente addestrabile, il Lagotto Romagnolo è anche ottimo cane avvisatore e da compagnia.
Testa - Moderatamente massiccia e di forma trapezoidale vista dall'alto, ha gli assi longitudinali superiori del cranio e del muso fra loro lievemente divergenti. La sua lunghezza raggiunge i 4/10 dell'altezza al garrese. L'indice cefalico va da 50 a 54. La pelle è aderente al tessuti sottostanti, liscia e tesa.

Regione del cranio - Il cranio è largo agli zigomi. La sua lunghezza corrisponde al 56% della lunghezza totale della testa e la larghezza (diametro bizigomatico) è pari alla lunghezza. Visto di fronte si presenta arcuato. Di profilo forma un arco molto aperto che si attenua nella regione occipitale. Seni frontali ben sviluppati nelle tre dimensioni, arcate sopracciliari marcate, depressione naso-frontale (stop) non troppo accentuata ma evidente, solco medio-frontale pronunciato, cresta occipitale corta e relativamente depressa, fosse sopra-orbitali (fontanelle) leggermente segnate.

Regione del muso - Tartufo: Voluminoso, con narici molto ampie, aperte e mobili. Scanalatura mediana assai pronunciata. In profilo è sulla stessa linea della canna nasale e sporge impercettibilmente sulla faccia anteriore delle labbra
Mascelle: Ben sviluppate. Le branche della mandibola sono piuttosto rettilinee e il corpo mandibolare è forte e relativamente largo. I denti sono bianchi, completi per sviluppo e numero, con impianto degli incisivi a forbice o a tenaglia, tollerata la forbice rovesciata (antiversione degli incisivi inferiori).

Guance: Masseteri piatti.

Occhi: Grandi, rotondeggianti e leggermente affioranti. Il colore dell'iride va dall'ocra al nocciola scuro e al marrone a seconda del mantello. Posti in posizione sub-frontale hanno palpebre aderenti con margini pigmentati nelle diverse tonalità del marrone. Ciglia estremamente sviluppate. Espressione attenta, intelligente e vivace.

Orecchie: Moderatamente grandi in rapporto al volume della testa, con apici lievemente arrotondati. Di forma triangolare con base piuttosto larga, attaccate appena al di sopra dell'arcata zigomatica, portate pendenti in riposo o lievemente rilevate in attenzione. Se stese, raggiungono la canna nasale ad 1/4 della sua lunghezza. Il pelo sulle orecchie tende ad aprire il riccio pur mantenendosi sempre ben mosso. Non esiste porzione d'orecchia con pelo corto. L'interno del padiglione auricolare è ricoperto di peli.

Collo - Lievemente arcuato superiormente. Assolutamente privo di giogaia. Appena più corto della testa (8,5/10 della lunghezza totale della testa), ha un perimetro che può raggiungere, nei maschi, il doppio della sua lunghezza. forte, muscoloso, asciutto, a sezione ovale, con buon distacco dalla nuca.
Tronco - E' fortemente costruito e raccolto (la sua lunghezza coincide con l'altezza al garrese).
Linea superiore - Rettilinea dal garrese verso la groppa.
Garrese - Supera il livello della groppa e pur non essendo troppo stretto è tuttavia abbastanza elevato e prolungato all'indietro.
Dorso - Rettilineo, molto muscoloso. La sua lunghezza corrisponde al 33% circa dell'altezza al garrese.
Lombo - Corto, solidissimo, lievemente convesso in profilo, ben raccordato con dorso e groppa. La sua lunghezza corrisponde ad 1/6 dell'altezza al garrese, mentre la larghezza eguaglia e talora supera leggermente la lunghezza.
Groppa - Lunga (circa il 32% dell'altezza al garrese), larga (in media il 24% dell'altezza al garrese), muscolosa, lievemente inclinata (l'inclinazione del coxale va da 25° a30°).

Secondo l'inclinazione del coxale:

la groppa è definita: orizzontale da 15° a 25°

inclinata da 25° a 35°

obliqua o avvallata oltre 35°

Costato - Ben sviluppato. Disceso al gomito, il suo perimetro supera di 1/5 l'altezza al garrese, il suo diametro trasverso, che è massimo a metà dell'altezza toracica, sfiora il 31% dell'altezza al garrese, la sua profondità raggiunge il 54% dell'altezza al garrese, la sua altezza tocca il 44% dell'altezza al garrese. Anteriormente presenta un lievissimo accenno di carenatura per poi allargarsi notevolmente all'indietro a partire dalla sesta costa.
Linea inferiore - Il profilo sterno-ventrale evidenzia una regione sternale lunga che, tendente alla linea retta in un primo breve tratto, prosegue poi in un semicerchio a corda molto larga rimontante dolcemente verso l'addome che non è troppo retratto.
Coda - Inserita a mezza altezza, affusolata alla punta, se stesa sfiora il garretto. E' ricoperta di pelo lanoso e ispido. Portata a scimitarra in riposo, si rialza decisamente in attenzione. In lavoro o quando il cane è eccitato può essere portata anche notevolmente rialzata sulla linea del dorso, mai però incurvata ad anello.
Arti

Arti anteriori

Esame generale

Appiombi regolari sia di profilo sia di fronte. L'altezza degli arti anteriori al gomito rasenta il 56% dell'altezza al garrese.

Spalla - Lunga (raggiunge il 30% dell'altezza al garrese), obliqua (52°/55°), muscolosa, forte, aderente al torace ma libera nei movimenti. L'angolo scapolo-omerale oscilla fra 110° e 115°.

Braccio - Muscoloso, di ossatura asciutta, la sua lunghezza corrisponde al 30% dell'altezza al garrese. La sua inclinazione sull'orizzonte varia da 58° a 60°.

Avambraccio - Perfettamente verticale, a sezione ovale, con ossatura compatta. La sua lunghezza corrisponde al 36% dell'altezza al garrese.

Gomiti - Lunghi, prominenti, ben aderenti ma non serrati al costato, coperti di pelle asciutta, devono trovarsi come gli omeri su un piano rigorosamente parallelo a quello sagittale del tronco. La punta del gomito (epifisi olecranica) è situata sulla verticale abbassata dall'angolo caudale della scapola al suolo.

Carpo - Visto di fronte segue la linea verticale dell'avambraccio. E' asciutto, spesso e mobile. L'osso pisiforme è ben sporgente.

Metacarpo - Di grossezza alquanto inferiore all'avambraccio, è asciutto, elastico, con minimo tessuto cellulare sottocutaneo. Visto di fronte la sua direzione dev'essere sul medesimo piano verticale passante per l'avambraccio, visto di profilo forma un angolo col suolo di75°/80°.

Piede - Piedi anteriori rotondeggianti, compatti e con dita arcuate e raccolte. Unghie forti e ricurve. Buona pigmentazione dei cuscinetti plantari e digitali. Membrana interdigitale molto sviluppata.

Arti posteriori

Giudizio d'insieme: Appiombi regolari, treno posteriore potente e ben rapportato alla mole del cane.

Coscia - Lunga (fino al 35% dell'altezza al garrese), con muscoli ben evidenziati e nettamente divisi, presenta una lieve convessità posteriore. L'asse del femore, alquanto obliquo dall'alto in basso e dall'indietro in avanti, ha un'inclinazione di 80° sull'orizzontale, l'angolo coxo-femorale è quindi di circa 105/110°. Il piano verticale passante per la coscia, in relazione al piano mediano del corpo, è parallelo.

Gamba - Di poco più lunga della coscia (36% circa dell'altezza al garrese), con buona ossatura e muscolatura, ha la scanalatura gambale ben evidenziata. La sua inclinazione sull'orizzontale va da 50° a 55° con un angolo femoro-rotuleo-tibiale di circa 130/135°. La sua direzione è parallela al piano mediano del corpo.

Garretto - Largo, spesso, asciutto, con salienze ossee ben evidenziate, parallelo rispetto al piano mediano del corpo. L'angolo tibio-metatarsico è di circa 140°.

Metatarso - Asciutto, cilindrico, sempre perpendicolare al suolo.

Piede - Piedi posteriori lievemente più ovaleggianti degli anteriori e con falangi un po' meno arcuate.

Andatura - Passo ordinario. Trotto deciso e brioso. Tratti di galoppo.

Pelle - Ben aderente al corpo in ogni regione, sottile, con tessuto cellulare sottocutaneo scarso. Non deve formare rughe. Il pigmento delle mucose e delle sierose va dal marrone chiaro al marrone scuro o molto scuro, altrettanto dicasi per i cuscinetti carpali, digitali e plantari.
Mantello - Pelo a tessitura lanosa, semi-ruvido in superficie, a riccio molto stretto, incurvato ad anello, con evidente sottopelo. Mai intrecciato a formare cordicelle o boccoli. L'arricciatura dev'essere distribuita omogeneamente su tutto il corpo, tranne che sulla testa dove il riccio tende ad aprirsi. Mustacchi, barba e sopraccigli ben forniti. Anche le guance sono ricoperte di pelo folto. Il pelo di copertura e soprattutto il sottopelo sono idrorepellenti. Poiché il pelo, se non viene tagliato, tende ad infeltrirsi, è necessaria almeno una tosatura completa all'anno, oltre all'eliminazione periodica del pelo e del sottopelo infeltriti.
Colore - Bianco sporco unicolore, bianco a macchie marroni o arancio, roano marrone, marrone unicolore (nelle diverse tonalità), arancio unicolore. In alcuni soggetti è presente la maschera marrone o testa di moro.

Altezza al garrese

Maschi: da 43 a 48 cm (ideale 46 cm)

Femmine: da 41 a 46 cm (ideale 43 cm)

Tolleranza di 1 cm in più o in meno.

Peso

Maschi: da l3a l6 kg

Femmine: da 11 a 14 kg

Difetti - Ogni deviazione dalle caratteristiche indicate nella descrizione di ciascuna regione costituisce difetto che nel giudizio dev'essere penalizzato in rapporto alla sua gravità e diffusione.

Difetti eliminatori - Convergenza degli assi cranio-facciali, canna nasale concava, prognatismo accentuato e deturpante, depigmentazione parziale, strabismo bilaterale, pelo non arricciato o tosato a zero, mantello nero o pezzato di nero, presenza di speroni, coda amputata, altezza al garrese superiore o inferiore al limiti prescritti.

Difetti da squalifica - Enognatismo, monorchidismo, criptorchidismo, depigmentazione totale, occhio gazzuolo.

LAGOTTO GROOMING

*** NOTA BENE: Il testo sopra è quello originale elaborato dal Dr Antonio Morsiani dopo vent'anni di verifiche, controlli e misurazioni su centinaia di soggetti. Lo standard del Lagotto Romagnolo, approvato dall'E.N.C.I. nel luglio 1992 è l'unico valido in tutti i paesi della F.C.I. Le traduzioni letterali del testo in tedesco, francese, inglese e spagnolo  sono state approvate dalla F.C.I. il 10 marzo 1995. Lo stesso giorno la razza è stata riconosciuta a livello internazionale.

ENGLISH VERSION

GROUP NO. 8- BREED NO. 325/BIS
MORPHOLOGICAL STANDARD


Dr. Antonio Morsiani (Cynotechnical - international ENCI judge) -Chairman of Breed Technical Committee.

Country of Origin Italy

Use Dog specialised in truffle-searching on any kind of ground.

F.C.I. Classification

Group 8th - retriever, hunting and water dogs.

Section 3rd - water dogs.

No 325/bis.

Short Historical Notes
An ancient water retriever dog present as early as in the XVI century in the flat-lowlands of Comacchio and then the flat marshlands of Ravenna. Later it spread over the hills and 1owIand plains of Romagna with the precise function of truffie-hound.

General Appearance
I.agotto is a medium-small size dog, of coarse appearance, stout and very well-proportioned, with thick aind curly hair of woolly texture. The general structure is that of a slight mesomorphous whose torso falls within the square, harmonious in terms of size (etherometry) and disharmonious in terms of profiles (alloidism).

Important Proportions
The length of the head reaches 4/10 of height at the withers. The length of the muzzle is 2/10 lower than that of the skull (namely the muzzle corresponds to 44% approximately of the total head length). The height of the chest is much lower than 50% of the height at the withers and can even go up to 44% of said height.

Behaviour and Character
Lagotto’s function is truffle-searching, a job that it performs with passion and efficiency, thanks to its natural gift for searching and its optimum olfaction Given that its hunting instinct has been removed, it is not distracted by the smell of game in its work and can be considered as the only dog specialised in truffle-searching. It is sober, clever, affectionate, very fond of his owner and easily trainable and also a very good warning dog and dog-companion.

Head
Moderately massive and of trapezoidal form when seen from above. The upper longitudinal axes of the skull and muzzle are slightly diverging. Its length reaches 4/10 of the height at the withers. Cephalic index varies from 50 to 54, (Mesocephaly). Never lower than 50 (dolieoeephaly). Skin adheres to underlying tissues and is smooth and tight.

Cranial Region
The skull is large at the zygoma. Its length corresponds to 56% of the total head length; width (bizygomatic diameter) equals length. Frontally it is arched. In profile it forms a very open arch that is attenuated in the occipital region. Frontal sinuses well developed in three dimensions, marked arch of the eyebrows, nasofrontal depression (stop) not very marked but evident, strong mid-frontal sulcus, short and relatively depressed occipital crest, supraorbital fossae (fontanelle) lightly marked.

Muzzle Region
Nose Schwamm

Bulky, with very wide, open and mobile nostrils. The median groove is very strong. In profile it is on the same line as the nose ridge and protrudes very slightly from the front face of the lips (81°/87° approximately compared to the nose ridge). Colour ranges from light to dark brown depending on the hue of the coat.

Muzzle

Its length is about 2/10 lower than that of the skull (namely the muzzle corresponds to about 44% of the total head length). Its depth or height reaches 8.5/IO of the length of the nose ridge (that is 400/o of the total head length). Its width Is 3.5110 compared lower than length (namely it equals 29% of the total head length). Its lateral faces are s1ightly converging but the front face is quite flat. The upper profile of the nose ridge Is rectilinear, The lower profile of the muzzle is given by the mandible.

Lips

Upper lips are not marked and quite stretched; labial commessure is scarcely visible. Frontally they form - at their disjunction - a wide semi-circle. Labial edges are pigmented in the various hues of brown. Lips are covered by long and quite bristly hair forming whiskers.

Jaws

Marked jaws. The branches of the jaw are quite rectilinear and the mandibular body Is strong and relatively large. Teeth are white and complete in terms of development and number. incisors are set scissors or pincer-like, reversed scissors are tolerated (anteversion of lower incisors).

Cheeks

Flat masseters.

Eyes
Large, rounds and slightly emerging. Iris colour ranges from ochre to dark hazel and brown depending on the coat. They have a sub-frontal location with adherent eyelids with margins pigmented in the various hues of brown.

Eyelashes are very, prominent. Attentive, Intelligent and lively look.

Ears
Moderately largo compared to the volume of the head, with slightly rounded apexes. Triangular shape and quite largo base, attached slightly above the zygomatic arch, they are hanging at rest or slightly raised when the dog is attentive. If extended they reach the nose ridge at 1/4 of Its length. On the ears hair tend to open the curl but Is always very wavy. There Is no part of the ear with short hair. The inner pan of the pinna is covered with hair.

Neck
Slightly arched frontally. Absolutely free of dewlap. It Is slightly shorter than the head (8.5/10 of the total head length); its perimeter can reach the double of its length in males. It is stout, muscular, lean, with oval section and is well detached from the nape

Torso
It has a robust and compact structure (its length equals the height at the withers).

Upper Line
Rectilinear from the withers to the rump.

Withers
They exceed rump level. Although not being very narrow they are quite high and extended backwards.

Back
Rectilinear, very muscular. Its length corresponds to 33% approximately of the height at the withers.

Hips
Short, very robust, slightly convex in profile, well linked up with back and rump Its length corresponds to 1/6 of height at the withers, while width equals and sometimes exceeds length.

Rump
Long (about 3204 of the height at withers), large (on average 2404 of the height at withers), muscular, slightly tilted (coxal inclination ranges from 25° to 30°).

According to coxal inclination
rump is defined as:

horizontal from 15° to 25°

tilted from 25° to 35°

oblique or sunken over 35°

Chest
Strong. It reaches the elbow, its perimeter exceeds height at withers by 1/5, diameter is transverse, at the most it Is in the middle of chest height, its depth roaches 54% of height at withers, its height reaches 44% of height at withers. Frontally it has a VC’), slight careening and then widens again backwards starting from he sixth rib.

Lower Line
The sternoverntral profile shows a long sternal region that tends to from a straight line In a first short section and then continues into a semicircle with very large chord rising gently towards the abdomen that is not too drawn back.

Tail
It Is inserted mid-height, tapered at the top, if extended it brushes past the hock. It is covered with woolly and bristly hair. It Is In a scimitar position at rest and Is markedly raised if the dog Is attentive. During work or when the dog is excited it may also be raised along the line of the back, but never ring-­shaped.

LIMBS
Front Limbs

General Examination
Regular perpendicularities both in profile and frontally. The height of the front limbs at the elbow reaches almost 56% of height at the withers.

Shoulder
Long (it reaches 30% of the height at the withers), oblique (52°/55°), muscular, strong, adheres to the chest but Is free-­moving. The scapulo-homeral angle ranges from 110° to 115°.

Arm
Muscular, of thin bone structure, its length corresponds to 30% of height at the withers. Its inclination over the horizon ranges from 58° to 60°.

Forearm
Perfectly vertical, oval section, with compact bone structure. Its length corresponds to 36% of height at the withers.

Elbows
Long, prominent, adhere to the chest well but are not too tight, covered with thin skin. As the humeri, they have to be absolutely parallel to the sagittal plane of the torso. The tip of the elbow (oleocranial epiphysis) is located on the vertical lowered from the caudal angle of the scapula to the ground.

Carpus
Frontally It follows the vertical line of the forearm. It is thin, thick and mobile. The pisiform bone Is markedly protruding.

Metacarpus
It is much smaller than the forearm. It is thin, elastic, with minimum subcutaneous cell tissue. Frontally its direction must be on the same vertical plane passing through the forearm. In profile It forms a 75°/80° angle with the ground.

Foot
Roundish and compact front foot with arched and compact digits. Strong and curved nails. Good pigmentation of plantar and digital cushions. Very strong interdigital membrane.

Rear Libs

Overall Examination
Regular perpendicularities. Rear quarters are powerful and well-proportioned to the size of the dog.

Thigh
Long (up to 35% of the length at the withers) with clearly separated and visible muscles, with a slight rear convexity. The axis of the femur, that is markedly oblique top-down and back­-forth, has a 80° inclination on the horizontal. Hence, the coxo­-femoral angle is about 115°-110°. The vertical plane passing through the thigh, as against the median plane of the body, is parallel.

Leg
It is slightly longer than the thigh (about 36% of the height at the withers), with good bone and muscle structure, and has a marked leg groove. Its inclination en the horizontal ranges from 130° to 135°. Its direction is parallel to the median plane of the body.

Hock
It Is large, thick, lean, with clear-cut bone salience, parallel to the median plane of the body. The tibio-metatarsal angle is about 140°.

Metatarsus
It Is thin, cylindrical, always perpendicular to the ground.

Foot
Rear feet are slightly more oval-shaped than the front feet and falanges are a bit less arched.

Gait
Ordinary pace. Lively trot. Some gallop.

Skin
It adheres to the carpus very well in every region, thin, with scarce subcutaneous cell tissue. It must form no wrinkles. The pigment of mucosas and sclera range from light to dark or very dark brown. The same applies to carpal, digital and plantar cushions.

Coat
Woolly-texture hair, never twisted to form thin cords or curls, semi-rough on the surface, with very thicks curls, ring-shaped, with visible undercoat.

Curls must be homogeneously distributed throughout the body, barring the head where curls tend to open up. Abundant whiskers, beard and eyebrows. Even the cheeks are covered with thick hair. The covering hair and especially the undercoat are water-repellent.

Given that the hair, if not cut, tend to felt, a complete clipping must be performed at least once a year. Felted hair and undercoat must be removed periodically.

Colour
Unicoloured off-white, white with brown or orange spots, brown roan, unicoloured brown (in different hues), unicoloured orange, never black, black and white or grey. Some dogs have a brown or dark brown mask.

Height at the withers
Males: from 43 to 48 cm. (ideal height: 46 cm)

Females: from 41 to 46 cm. (ideal height: 43 cm)

1 cm. tolerance.

Weight
Males: from 13 to 16 kg.

Females: from 11 to 14 kg.

Defects
Every deviation from the above-mentioned characteristics for every region is a defect that must be penalised in the judgement according to its severity and diffusion.

Defects leading to elimination
Convergence of cranio-facial nerves, concave nose ridge, marked and deforming prognathism, partial depigmentation, bilateral strabismus, nnn-curly or totally clipped hair, black or black-dappled coat, presence of dew-claws, amputated tail, height at the withers higher or lower than the limits set.

Defects leading to disqualification
Enognathism, monorchidism, cryptorchidism, total depigmentation, blue eye.

 

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CLICCA QUI      MORE INFORMATIONS HERE

 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

 "IL GRANAIO DEI MALATESTA" Tutti i diritti riservati - all right reserved. E' vietata la riproduzione anche parziale di quanto presente su questo sito.